Sei in » Turismo
19/04/2017 | 09:38

Federalberghi conferma un trend positivo del turismo in Salento che, durante le feste pasquali, ha fatto registrare un +10% rispetto allo scorso anno. 'Numeri che fanno ben sperare per la stagione estiva - commenta Federica De Benedetto - ma serve una svolta culturale'.


Federica De Benedetto


Dal Salento. Sembra quasi non fare notizia, ma il dato è più importante di quanto si possa pensare. Il Salento si conferma meta dal grande richiamo turistico non solo durante i mesi estivi, ma anche il primavera. Il dato lo conferma Federalberghi che durante i giorni delle festività di Pasqua ha registrato un +10% di presenze nelle strutture ricettive del tacco d’Italia rispetto al 2016.
  
B&b, case vacanze, agriturismi e masserie: tutti gli operatori del settore hanno sorriso nel weekend appena trascorso, segno tangibile di una costante crescita di un territorio che attrae sempre più e per sempre più tempo.
 
“Sembra essere partita nel modo migliore la stagione 2017 - commenta Federica De Benedetto, vice coordinatrice regionale di Forza Italia. Il primo vero banco di prova ha regalato dati confortanti: Lecce e il suo territorio oramai viaggiano a gonfie vele, segno tangibile di una città che in questi anni ha saputo imporsi nel panorama del turismo nazionale e internazionale. Non solo d’estate, ma anche durante le festività la nostra terra è capace di accogliere ed ospitare in massa. Questo però non basta più”.
  
Guarda oltre De Benedetto, candidata nelle prossime elezioni amministrative nel capoluogo barocco. “Adesso che il Salento ha un richiamo internazionale - dice - occorre pensare alla seconda fase di sviluppo turistico. Non bastano solo i grandi numeri, serve puntare ad un turismo di qualità che porti ricchezza ed investimenti sul territorio. La nostra ricchezza non è rappresentata solo dal mare e questo i dati lo dimostrano concretamente”.
  
Secondo l’esponente del partito azzurro, infatti, “i turisti che visitano le città d'arte, come la nostra, spendono il quadruplo di chi resta in spiaggia. Ed è questa la nostra sfida: offrire un vastissimo programma di iniziative e culturale, che tenda a far permanere il più a lungo possibile in città chi decide di arrivare in Salento. Ed è così che si fanno crescere le aziende locali, gli artigiani, gli esercizi commerciali e si incentivano gli imprenditori salentini ad investire”.
  
Una ricetta, insomma, per creare nuovi posti di lavoro. “La politica - conclude Federica De Benedetto -  i posti di lavoro deve saperli generare e non promettere. Prima, dopo e durante la campagna elettorale”.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |