Sei in » Attualità
11/09/2017 | 14:01

Una violenta bomba d'acqua si e' abbattuta su tutto il Salento gia' dalle prime ore del. Allagamenti, disagi, traffico congestionato e danni in alcune localita'. Si attende una nuova ondata di pioggia in serata.


Alcuni dei danni provocati dal temporale


Dal Salento. La bella stagione, oggi,  sembra essere un lontano ricordo.
    

Una bomba d’acqua si è abbattuta su Lecce e provincia portando via con sé gli ultimi sprazzi di una delle estati più calde degli ultimi 20 anni.
      
Già nelle prime ore della mattinata, grandine e vento hanno creato disagi e congestionato il traffico un po’ ovunque.
      
Si contano numerosi danni, provocati soprattutto dalle forti raffiche di vento: a Martano, un palo della luce è stato travolto da una pesante tromba d’aria.
    
Qualcosa di simile è successo a Gallipoli dove la bufera ha travolto alberi e antenne.
       
Anche Lecce città ha accusato il colpo: buona parte delle strade hanno subito l' allagamento creando pozzanghere profonde, l'acqua piovana ha raggiunto iòl livello dei 10 cm depositandosi sul manto stradale; non è mancata l'ironia degli automobilisti sul web , “ma è Roma o Lecce?”.
     
Il tempo impervio non ha però fatto registrare un calo eccessivo delle temperature, infatti, i 24 gradi sono rimasti stazionari per merito dello scirocco, che ha però accentuato la percezione del fastidioso tasso d’umidità cui nel Salento siamo, tuttavia, abituati.
     
Non sono previsti miglioramenti o schiarite per tutta la giornata ed in serata si attende un nuovo temporale di forte intensità.
    
Il sole dovrebbe, invece, tornare a splendere domani con un rialzo delle temperature fino ai 29 gradi.
      
Per il salentini, popolo di meteoropatici, nulla è perduto quindi: tornerà il bel tempo e, nondimeno, si ritornerà in spiaggia per dedicarsi agli ultimi, agognati bagni settembrini. 




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |